Suzzara, 11 dicembre 2019. È stato il dottor Francesco Fiacchi, 32 anni, di Sassuolo, a vincere il Master Arthroplasty, un vero talent in chirurgia protesica di ginocchio, promosso da SIGASCOT Società Scientifica del Ginocchio Artroscopia Sport Cartilagine Tecnologie Ortopediche.

Un importante premio nazionale consegnato durante il congresso sulla Gonartrosi tenutosi a Parma il 28 e 29 novembre scorso. Il Master Arthroplasty ha visto in gara otto candidati selezionati, ortopedici under 40, provenienti da tutta Italia, che si sono affrontati all’Humanitas University di Milano. I giovani chirurghi sono stati impegnati in diverse giornate di prove teoriche e pratiche all’insegna della chirurgia protesica di ginocchio e sono stati giudicati da una faculty costituita da ortopedici tra i più esperti a livello nazionale. Ed è stato proprio il dottor Fiacchi ad ottenere il punteggio migliore, salendo sul gradino più alto del podio.

«Questo premio è un’immensa soddisfazione - afferma il dottor Fiacchi - e sarà solo il punto di partenza per proseguire la mia attività clinica sulla chirurgia ortopedica con dedizione e preparazione». Fiacchi è specializzato nella chirurgia del ginocchio, un interesse che si porta dietro dai tempi universitari, iniziati con una tesi di laurea sulla biomeccanica del ginocchio svolta negli Stati Uniti (Gainesville, Università della Florida) e terminati con una tesi sulla chirurgia robotica sotto la supervisione del professor Fabio Catani. Ha già in curriculum numerose pubblicazioni scientifiche svolte durante la sua formazione nella scuola di specialità dell’Università di Modena. 

Terminati gli studi, è entrato a far parte dell’equipe superspecialistica di chirurgia di ginocchio  dell’Ortopedia 1 dell’Ospedale di Suzzara guidata dal dottor Gabriele Cavazzuti.

L’Equipe di Ortopedia 1 dell’Ospedale di Suzzara ha registrato nel 2018 3.712 prime visite SSN ed effettuato 3.622 interventi di cui in particolare 308 Protesi Anca, 385 Protesi Ginocchio e 545 Interventi Ginocchio non protesici quali ricostruzioni legamentose, riparazioni meniscali, osteotomie ed altro.

Inoltre, presso l’Ortopedia di Suzzara il 92% degli interventi per frattura di femore vengono eseguiti entro le 48 ore dal trauma, un dato tra i più alti in Italia (fonte  PNE 2018).